Spezzatino di Pollo con Asparagi

Lo spezzatino di pollo agli asparagi è un piatto primaverile, una ricetta inventata da Daniele di Vasto (Abruzzo) che vive nel quartiere di Pigneto. Fa moltissimi lavori, dal campo musicale a quello cinematografico, e sì, ha avuto anche esperienze in cucina. Metodico e dipendente dal caffè.

Dopo la spesa dall’egiziano sotto casa ci siamo messi a cucinare al settimo piano di un palazzone. Non che si mangi sempre carne, anzi, capita una volta a settimana, mi dice Daniele. Ma questa ricetta è nata così, come un esperimento, e ve lo giuro che funziona, è golosa e di sostanza. La particolarità del piatto è sicuramente l’utilizzo dello zenzero all’interno del brodo e del soffritto che però non sovrasta il sapore delicato degli asparagi.

La ricetta e le dosi sono per quattro persone, ci abbiamo messo 30 minuti parlando di musica e cibo, perché ci piace parlare di cibo mentre cuciniamo, ma in generale anche quando non cuciniamo. E mi raccomando i 3 euro a testa per la spesa (che comunque battono le ricette a 5 euro di tutti gli altri blog dei fuorisede). Vogliamo un po’ di autenticità da questo cibo, dalle ricette e dalle fotografie. Non abbiamo postprodotto nulla, i colori, i fuorifuochi e gli sguardi intensi sono tutti onesti perché Daniele è bello così.

Ingredienti del fuorisede (per 4 persone)
200 g sovracoscia di pollo
400 g petto di pollo
mazzetto di asparagi
zenzero
scalogno
carota
sedano
cipolla
patate

Preparazione
Tagliate tutta la verdura e mettete a sbollentare per due minuti in acqua bollente gli asparagi a tocchetti. In un altra pentola fate un litro di brodo con acqua, zenzero, due patate, una carota, un sedano e una cipolla, questo vi servirà come base per far cuocere il tutto. Il soffritto è made in Pigneto, uniamo l’olio, lo scalogno tritato fine con il tocco orientale dello zenzero grattugiato. Appena lo scalogno si dora aggiungiamo gli asparagi sbollentati e lasciamo cucinare per dieci minuti a fuoco molto alto senza coperchio, aggiungendo ogni tanto un mestolino di brodo. Passati i dieci minuti aggiungiamo il pollo precedentemente tagliato a cubetti nella padella con gli asparagi e lasciamo cuocere altri dieci minuti, aggiungendo il brodo rimasto. Il segreto di Daniele è aggiungere una patata lessa del brodo all’interno del composto, in questo modo il “sughetto” sarà più denso e cremoso.

Insalata di Riso Integrale con Verdure e Avocado

Siete già in ferie o siete in città ma partite ogni venerdì sera per il mare e il mood vacanziero ormai riempie lo vostre giornate? Beati voi. Siete segregati in ufficio con poca voglia di fare e tanti pensieri per la testa mentre le vostre vacanze sono ancora lontane? Tenete duro, arriverà presto il vostro momento.

Qualsiasi sia la vostra situazione estate vuol dire piatti freschi e leggeri ma, soprattutto, vuol dire insalata di riso.
Che sia per il pranzo al sacco in spiaggia, per la pausa in ufficio fra una riunione e l’altra o per salvare la cena quando mettersi ai fornelli è follia pura, l’insalata di riso è un evergreen che ci accompagna da tutta la giornata, un piatto che negli anni è cambiato, si è evoluto, ma è rimasto sempre buonissimo. Siamo passati dai famosi condiriso alle verdure di stagione, dalle ricette svuota frigo ipercaloriche condite con formaggi, salumi, uova, tonno e chi più ne ha più ne metta a quelle light.

Se avete voglia di provare una nuova versione fresca e profumata del piatto dell’estate prendete cetrioli, pomodori e un avocado, ricco di vitamine e grassi buoni, e mettiamoci a cucinare.

Ingredienti (per 4 persone)
280 g di riso integrale e rosso (o solo integrale)
2 cetrioli
1 avocado
4 pomodori
2 cucchiaini di capperi dissalati
erbe aromatiche (menta, timo, origano)
olio extravergine d’oliva
sale

Per la salsa
250 ml di yogurt bianco o di soia
1 lime
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Preparazione
Mettete a lessare il riso, nel frattempo pelate i cetrioli e affettateli sottilmente, tagliate a spicchi i pomodori e tritate al coltello i capperi dopo averli sciacquati con cura. Mescolate le verdure e conditele con un pizzico di sale e le erbe aromatiche, mescolate bene.

Per la salsa mescolate lo yogurt con un pizzico di sale, pepe, un filo d’olio e poi aggiungete il succo di mezzo lime. Emulsionate con cura e lasciate riposare in frigorifero.

Scolate il riso, raffreddatelo sotto l’acqua fredda e poi trasferitelo in una ciotola con le verdure. Condite con un filo d’olio e completate con l’avocado tagliato a pezzetti e irrorato con del succo di lime per evitare che annerisca.

Potete mangiare il riso così, servirlo con la salsa a parte o usarla per condire, secondo i vostri gusti.

Insalata con Asparagi e Patate

Dopo esserci concentrate su ricette golose al cioccolato ed essere andate alla scoperta di tutte le versioni della quiche ci è venuta voglia di qualche insalata fresca e colorata per fare il pieno di frutta e verdura. Sarà la bella stagione che per quanto ballerina influenza i nostri desideri, sarà la tremarella da prova costume…Qualsiasi sia la motivazione che ci spinge in questa direzione senza dubbio inserire qualche insalata nel nostro menù primaverile non ci farà male, anzi, quel che conta è non pensare alla verdura come qualcosa di punitivo, triste e deprimente ma piuttosto come a qualcosa di sano e gustoso che può farci sentire appagati, sazi e soddisfatti.

Qualche segreto per uscire dallo schema della classica caprese o dell’insalata con tutto? Mescolate verdure crude e cotte e trasformate l’insalata in un piatto unico, aggiungete cereali, formaggi freschi, legumi e frutta secca per un’esplosione di sapore e di colore.

Per questa ricetta partiamo dalla rucola insieme alle carote e aggiungiamo gli asparagi verdi profumati al timo e le patate arrostite. Per completare ricotta di bufala e una salsa a base di aceto balsamico e senape dolce.

Ingredienti (per 3/4 persone)
500 g di asparagi verdi
4 patate
4 carote
320 g di ricotta di bufala circa
120 g di rucola
2 cucchiai di mandorle a scaglie
timo
olio extravergine d’oliva
sale e pepe

Per il condimento
olio extravergine d’oliva
aceto balsamico
senape dolce
timo fresco
sale

Preparazione
Per prima cosa eliminate la parte finale degli asparagi e tagliateli a pezzi non troppo piccoli, scaldate un filo d’olio in padella e fateli rosolare, aggiungete un pizzico di sale e del timo fresco. Fate lo stesso con le patate: pelatele, fatele a tocchetti e rosolatele con poco olio in padella, salate e abbassate la fiamma aggiungendo anche un goccio d’acqua se necessario, lasciate cuocere. Nel frattempo affettate sottilmente le carote e mescolatele alla rucola, tostate le mandorle in padella e poi preparate il condimento emulsionando l’olio con l’aceto balsamico e la senape (indicativamente le proporzioni sono: per ogni cucchiaio d’olio un goccio di aceto e mezzo cucchiaino di senape), aggiungete un po’ di sale e il timo sfogliato. Quando le verdure saranno cotto unitele alla rucola e le carote, aggiungete la ricotta a pezzetti, condite con la salsa e una macinata di pepe.

Come Preparare una Quiche Senza Glutine con Asparagi

Un’altra ricetta di quiche? Sì, ma senza glutine. Una ricetta gustosa e leggera per andare incontro all’estate e a chi deve escludere il glutine dalla propria dieta. Questa quiche è preparata con una miscela base di farina di riso integrale e fecola arricchita dalla farina di miglio, il cui sapore si mescola deliziosamente alle note decise degli asparagi e del caprino.

Mangi senza glutine? O sei ammalato o vuoi seguire in modo esasperato le mode. No! In realtà, la cucina senza glutine, nonostante i sospetti che la circondano, può rivelarsi un’ottima occasione per scoprire nuovi sapori e arricchire la nostra alimentazione di salutari nutrienti. Per la preparazione dei prodotti da forno, infatti, sono molte le farine prive di glutine che possono essere riscoperte e impiegate con risultati eccezionali. Una di queste è senza dubbio la farina ottenuta dal miglio, un piccolo cereale naturalmente gluten free, ricco di vitamina A, grassi vegetali e minerali come il ferro che lo rendono rivitalizzante e altamente nutritivo. In questa ricetta il suo sapore gradevole, che ricorda vagamente la nocciola, viene esaltato dal gusto degli asparagi, meglio ancora se coltivati nell’orto, e dalla cremosità della farcia al caprino. Facile da preparare, è una ricetta molto versatile, deliziosa appena sfornata, più ricca di gusto se mangiata fredda qualche ora dopo.

Per la pasta
80 g farina di miglio
60 g farina di riso integrale
50 g fecola di patate
1 cucchiaino di gomma xantana
1 cucchiaino di sale
100 g di burro
1 uovo
1-2 cucchiai di acqua fredda (se occorre)

Per il ripieno
100 g di panna fresca
90 g di caprino
2 scalogni
1 mazzo di asparagi
1 uovo
sale e pepe

Mescolate e setacciate la farina di miglio con la farina di riso integrale, la fecola di patate, la gomma xantana e il sale. Aggiungete il burro freddo tagliato a pezzetti e impastate con la punta delle dita fino a ottenere un composto in briciole. Aggiungete l’uovo leggermente sbattuto e impastate energicamente, versate 1, 2 cucchiai di acqua se l’impasto risulta ancora duro. Formate una palla, schiacciatela leggermente e avvolgetela nella pellicola trasparente, fate raffreddare in frigorifero almeno mezz’ora. Nel frattempo, lavate gli asparagi e cuoceteli a vapore per circa 20 minuti (in alternativa potrete lessarli), pulite gli scalogni, affettateli finemente e fateli appassire con un filo di olio e un pizzico di sale in una padella antiaderente. In una ciotola mescolate il caprino con la panna, l’uovo, sale e pepe. Versate nella crema ottenuta gli scalogni e lasciate insaporire. Prelevate il vostro impasto dal frigorifero, stendetelo e foderate uno stampo imburrato e infarinato con farina di riso. Versate la crema di caprino e scalogni, stendetevi sopra gli asparagi e cuocete in forno caldo a 180° per circa 30 minuti, il tempo di cottura dipende dalla dimensione dello stampo utilizzato.

Come Utilizzare gli Spray per il Viso

Gli spray per il viso sono prodotti che ho imparato a conoscere col tempo, soprattutto perché sono composti sostanzialmente da acqua e per questo ognuna di noi si è chiesta almeno una volta nella vita: – Si ok, ma per che cosa lo uso? Non basta l’acqua normale?

Ecco, allora, in sintesi, tutto ciò che dovete sapere sugli spray viso, come usarli per la vita quotidiana e nella routine di cura del viso.

Premessa
I 5 spray che vi vado a presentare sono quelli che ho provato personalmente e sui quali garantisco perché su di me hanno avuto buoni risultati. Alcuni sono prettamente cosmetici, altri hanno anche proprietà curative. Ogni brand cosmetico da farmacia produce uno spray termale, tutti mediamente validi, per cui comprate e provate quello che più vi ispira o che potete reperire più facilmente.

Perché provarli? Non si tratta di semplice acqua, ma di veri e propri mix di acqua termale, antiossidanti dalle proprietà lenitive, emollienti, addolcenti.

5 Usi
a. Idratante durante l’estate, ma anche d’inverno. Se questi spray sono diventati famosi come sollievo delle giornate afose prendete subito nota anche di questo: sono utilissimi pure d’inverno. Usateli per combattere la disidratazione prima di siero e crema viso, ma anche durante la giornata.
b. Rinfrescante per la pelle dopo le attività fisiche molto intense, lo sport, ma anche durante i viaggi lunghi (soprattutto in aereo).
c. Lenitiva per la pelle sensibile. Spruzzatene un po’ per trovare sollievo dagli arrossamenti e dermatiti della pelle sensibile o allergica.
d. Lenitiva dopo la depilazione. Dopo ceretta, rasoio o macchinetta infernale (aka l’epilatore) spruzzate un po’ di acqua termale sulla zona. Voi troverete subito sollievo, la pelle sarà meno arrabbiata.
e. Dopo il trucco per un look naturale. Applicate il fondotinta e la cipria (se la usate) e poi il tocco finale: una spruzzata di acqua termale per evitare l’effetto mummia e ridare al viso un aspetto naturale e luminoso senza aggiungere altri prodotti.

Spray termali e cosmetici per la skincare

5 Spray
1. Avène, acqua termale spray. Ottima per tutti e 5 gli usi, soprattutto se siete agli inizi e volete provare il vostro primo spray termale.

2. Caudalìe acqua di bellezza: ottima per i punti a. e e. perché in più restringe i pori e distende i tratti del viso.

3. La Roche Posay acqua termale spray simile alla numero 1, ottima con la pelle irritata o sensibile, ha ottime proprietà antiossidanti.

4. Ancora La Roche Posay, questa volta Serozinc: non è in vendita in Italia, ma disponibile in Francia, Uk, Stati Uniti. Acqua termale con proprietà calmanti, ottima per gli usi a, b, c, d. Tra gli ingredienti il solfato di zinco che la rende ideale per la pelle irritata, ma anche su tagli da rasoio (per gli uomini) e, udite udite, previene imperfezioni e brufoli grazie al suo potere purificante. A quando la distribuzione anche in Italia?

5. The Body Shop Vitamin C spray. Lo spray più puramente cosmetico tra i 5, utile per i punti a. e e.. Ha proprietà antiossidanti e migliora la luminosità della pelle stimolando anche la produzione di collagene. A parte i paroloni, ha un profumo delicato di arancia e sì, usato con continuità migliora davvero l’aspetto della pelle.