Come Tagliare una Torta con il Filo

Per poter farcire una torta di Pan di Spagna (oppure una ciambella), spesso è necessario doverla tagliare a metà oppure a strati (a seconda delle farciture previste).
Si tratta di un’operazione delicata che richiede una certa dose di precisione, per evitare di sbagliare e rovinare il tutto.
A tal proposito è possibile utilizzare un trucco semplice: quello del filo.
Per dividere la torta, è infatti necessario un semplice filo da cucito (possibilmente non troppo sottile) oppure un filo in nylon.
Prima di tutto bisogna però creare una “traccia” con un coltello sul bordo della torta, in corrispondenza del taglio da effettuare.
Una volta fatto ciò, basta passare il filo (tenendolo impugnato ai due estremi) sul “solco” tracciato dal coltello, e tirare per tutta la lunghezza della torta.
Se si desidera creare più strati basta ripetere l’operazione appena descritta.

Come Separare il Tuorlo dall’Albume delle Uova

Uno degli ingredienti più comuni in cucina, soprattutto nella preparazione di dolci e pietanze salate, è l’uovo. In molti casi, nella preparazione della ricetta scelta, è richiesta la separazione del tuorlo dall’albume.
Si tratta di una semplice operazione, che si può realizzare attraverso il solo utilizzo del guscio. Per i meno esperti, però, questa pratica può risultare un po’ più difficile. In tal caso esiste un semplice metodo per ovviare a questo piccolo inconveniente. Per far ciò è necessario utilizzare un normale imbuto per travasare i liquidi. Basta rompere l’uovo e versarlo all’interno dell’imbuto. Il collo di quest’ultimo è in grado di far scivolare fuori le chiare dell’uovo e, allo stesso tempo, di trattenere al suo interno il tuorlo.
Se si pone quindi un recipiente, alla base dell’imbuto, il problema della divisione dei due elementi che compongono le uova sarà presto risolto.

Come Realizzare Sottobicchieri con Nastro dei Pacchetti

I regali portano metri e metri di nastro inutilizzato. Potete trasformare tutti i nastrini inutilizzati in degli splendidi sottobicchieri per il vostro cenone di capodanno. Il consiglio che vi diamo e’ di conservare tutti i pezzi di nastro che buttereste via in un’unico contenitore e quando questo contenitore e’ pieno potere realizzare i vostri sottobicchieri. Prendete uno stuzzicadenti ed iniziate ad arrotolare in modo molto stretto il nastro attorno fino a formare una spirale del diametro di circa mezzo centimetro. Questa e’ la parte piu’ importante perche’ il cuore della spirale deve essere la parte piu’ compatta.

Successivamente, tenendo ben ferma la spirale, fissate il tutto con un pezzettino di scotch. Prendete poi un altro nastro, dello stesso colore oppure diverso, attaccare la prima estremita’ con lo scotch ed un pizzico di colla, eventualmente anche colla vinilica, e proseguite nel creare la spirale stretta.

Quando la spirale assume il diametro di pochi centimetri vi renderete conto che e’ difficile arrotolarla tenendola tra le mani, vi consigliamo quindi di continuare appoggiando la struttura su un tavolo. Quando il sottobicchiere ha raggiunto il diametro di circa dieci centimetri e’ completo.

Non vi resta che fissarlo con l’utilizzo dello scotch. Infine ritagliate un cerchio di sughero pari al diametro del nastro, da incollare al di sotto del nastro, per dargli in tutto e per tutto la forma del sottobicchiere. Per evitare che il sottobicchiere si rovini in breve tempo vi consigliamo di applicare sulla parte superiore, quella del nastro, una mano di smalto trasparente rendendolo cosi’ impermeabile.

Come Realizzare delle Ciabatte con Bottiglie di Plastica

Vi proponiamo un modo alternativo di utilizzare le vecchie bottiglie di plastica: trasformarle in ciabatte d’emergenza da utilizzare in luoghi come le piscine oppure le docce delle palestre. Tutto cio’ che vi serve sono due bottiglie di plastica da litro e mezzo oppure da due litri. Prendete le bottiglie ed appiattitele bene in modo che siano adatte per appoggiare i vostri piedi. Staccate l’etichetta solo nella parte inferiore in modo da potere appoggiare i piedi tra la plastica della bottiglia e l’etichetta.

L’ideale sono le bottiglie di plastica dotate di etichetta in plastica: la vostra ciabatta sara’ piu’ solida. Se l’etichetta e’ di carta vi consigliamo di sostituirla con una fettuccia di stoffa incollata nella parte inferiore. Vi ricordiamo che queste ciabatte sono pensate unicamente per condizioni di emergenza, non aspettatevi quindi delle comode ciabattine.

Come Realizzare Colla di Riso

A seguito delle domande di molti lettori su come realizzare il cesto portaoggetti di carta, proponiamo qui di seguito il procedimento da seguire per realizzare la colla di riso, una colla ecologica ed adatta per incollare qualsiasi tipo di carta. L’occorrente per realizzare la colla di riso e’ acqua, farina di riso e un pentolino. Prendete duecento grammi di farina di riso e diluiteli in trecento millilitri d’acqua. Dovete versare a secco ed a freddo la farina nel pentolino, successivamente aggiungere a poco a poco l’acqua mescolando con un cucchiaio di legno in modo da evitare che si formino grumi. Quando la miscela e’ omogenea accendete il fuoco e a fuoco molto lento portate ad ebollizione per dieci minuti circa. Se il composto dovesse diventare troppo denso vi consigliamo di aggiungere acqua.

Un altro modo per realizzare la colla di riso senza utilizzare l’apposita farina e’ quello di utilizzare il riso. In questo caso dovete fare cuocere il riso fino a farlo diventare una poltiglia nell’acqua. In questo modo l’amido contenuto nel riso tende a liberarsi completamente nell’acqua. Scolate poi l’acqua di cottura in un pentolino e trattenete con un colino il riso. Fate bollire l’acqua di cottura ricca di amido finche’ il composto non diventa denso. A questo punto spegnete il fuoco e lasciate addensare: la colla di riso e’ pronta. Bisogna pero’ sottolineare che questa procedura offre una colla meno adesiva di quella realizzata con la farina. La colla di riso e’ una parente vicina della colla vinilica, ma ha necessita’ di tempi piu’ lunghi per asciugare. Inoltre, come gia’ detto a proposito del cesto giornali, questa colla e’ ottimale in caso di utilizzo di carta mediamente spessa.