Come Scegliere e Conservare i Broccoli

Capita spesso di non avere tempo per cucinare e di acquistare prodotti congelati, magari anche a base di vegetali, per fare prima. Tra questi anche i broccoli. Ma prepararli nella propria casa vi permetterà di creare piatti deliziosi. Vediamo alcuni suggerimenti in materia di broccoli.

La scelta al supermercato. Si tratta di un prodotto di stagione. Se non potete coltivarlo, può essere acquistato nel reparto ortofrutta del supermercato, facendo attenzione a sceglierne uno fresco. I broccoli più vecchi presentano le foglie laterali tendenti al giallo marrone, le gemme aperte, consistenza più morbida, colore tendente al giallo ed emanano un odore forte. Può essere acquistato biologico o proveniente da coltivazione tradizionale, poiché non accumula pesticidi come altri prodotti agricoli.

La pulizia del broccolo. Le foglie più esterne vanno rimosse, così come la punta del gambo e gli eventuali boccioli in fiore. Vanno recise anche le parti invecchiate o marcite, se presenti. In una ciotola si può disporre del succo di limone, acqua e 2 o 3 cucchiai di aceto e immergervi il broccolo per 5 o 10 minuti. Questa operazione consente da un lato di pulire il broccolo, dall’altro di renderlo più nutriente. Infatti, il bagno con limone e aceto aiuta a rimuovere sostanze note come ossalati, che possono interferire con l’assorbimento a livello intestinale del calcio. Trascorso il tempo di ammollo, l’acqua va rimossa. Il broccolo adesso è pronto o per essere consumato a crudo in insalata insieme a olio e limone o per essere cucinato.

Conservazione. Il broccolo, dopo essere stato sbollentato, può essere congelato. Quindi dopo averlo pulito e portato a ebollizione in una pentola piena d’acqua, è possibile farlo raffreddare velocemente, immergendo il broccolo in un contenitore che contiene acqua ghiacciata . Dopo l’ortaggio va asciugato e disposto in un sacchetto adatto alla conservazione in congelatore.

Lascia un commento